Le punture delle cimici dei letti non si differenziano molto dagli altri morsi di insetti e per questo non è semplice riconoscerli. Ma ci sono alcune caratteristiche che possono essere prese in considerazione.

1- Se al mattino ti svegli con il corpo pieno di bollicine pruriginose,  è molto probabile che tu sia stato vittima delle cimici.

2- Questi insetti tendono a mordere di più nei punti in cui le vene sono a più contatto con la pelle, quindi cerca di notare questo particolare.

3- I morsi delle cimici dei letti si sviluppano in senso verticale (3 o 4 morsi vicini sono quasi sempre opera di questi insetti).

4- Se sul materasso e sulle lenzuola sono presenti delle macchioline di sangue, forse è il caso di chiamare una ditta disinfestante perché di solito sono causate dai morsi o da cimici schiacciate casualmente durante la notte.

 

Curare le punture delle cimici dei letti

Se non sei allergico alle punture delle cimici, il fastidio dato dalle punture di questi insetti può essere alleviato con dei rimedi naturali:

1- usa acqua e bicarbonato per creare una sorta di pasta da spalmare sulle punture e da tenere per un po’.

2- disinfetta la ferita e calma il prurito con del succo di limone.

Se il prurito è forte e troppo persistente, recato in farmacia e chiedi informazioni sui prodotti da usare. Oppure, rivolgiti al tuo medico.

In casi più gravi, nei quali  le punture recano un fastidio ulteriore e, soprattutto, creano una situazione di stress e di disagio, è bene rivolgersi immediatamente al proprio medico e, ovviamente, chiamare una ditta di disinfestazione per un sopralluogo ed un’eventuale lavoro per eliminare definitivamente le cimici dei letti.