Come sono fatte

Le formiche citronella sono di un colore giallo trasparente e misurano tra i 3 e i 5mm. Le formiche regine arrivano a misurare anche 8mm. Il particolare nome non deriva soltanto dal colorito ma anche dal piacevole odore di citronella che emanano quando vengono schiacciate. A volte possono essere scambiate per termiti.

Abitudini e alimentazione

Le formiche citronella si nutrono soltanto di melata, il liquido zuccherino prodotto dagli afidi, che allevano e proteggono per nutrirsi. Trovando negli afidi il loro principale sostentamento, è difficile che escano dai loro nidi sotterranei e, quindi, non è sempre facile individuarne la presenza.

Come le formiche carpentiere, anche le formiche citronella prediligono gli ambienti umidi.

Nidificano nei boschi, vicino al legno, nei pressi di recinzioni e di sassi. Per questo, è facile trovarle nei tronchi degli alberi in putrefazione, nel cemento armato, nelle fondamenta delle case e nella legna normalmente accatastata per i camini.

Non di rado danneggiano i pavimenti in legno scavando piccole gallerie, ma le loro modalità e il loro aspetto vengono spesso confusi con quelli delle termiti. Un sintomo della presenza di questa specie di formiche è data dai piccoli cumuli di legna che spargono mentre creano solchi.

Perché sono dannose per l’uomo

Le formiche citronella, come già detto, sono solite creare formicai in luoghi particolarmente umidi. È il caso della legna da ardere, umida e talvolta rovinata a causa dei funghi. Sarebbe bene quindi, onde evitare un’infestazione, non creare in casa cataste di legna da ardere.

Le formiche citronella nidificano nel sottosuolo e negli ambienti in cui sono presenti legna e umidità, e i loro solchi possono rovinare le strutture delle case.

In casi di infestazione, è sempre consigliato chiamare una ditta di tecnici specializzati nella disinfestazione di insetti.