Come sono fatte

Le formiche fantasma vengono così chiamate perché hanno le zampe e il torace bianche, quasi trasparenti, tanto da rendere visibile il colore di ciò che mangiano, e per questo loro aspetto particolare si rendono difficili da individuare. Sono piccole come le formiche argentine: arrivano a misurare circa 2mm. Quando vengono schiacciate, emanano un cattivo odore.

Abitudini a alimentazione

Le formiche fantasma prediligono i paesi caldi e si trovano soprattutto nei paesi tropicali. Nei paesi a temperature medie, formano le colonie in luoghi favorevoli come ad esempio nei giardini delle case. Scavano solchi nel terreno e nei vasi, oppure creano nidi tra le crepe e le fessure dei muri, dei pavimenti e dietro ai battiscopa. Amano anche nidificare nella legna da ardere e, in linea più generale, lì dove si formano delle zone particolarmente umide.

Le formiche fantasma di nutrono essenzialmente di melata, il liquido dolce prodotto dagli afidi; per questo motivo è molto facile che la casa venga infestata da questa specie di formiche che, attratte dal cibo dolce, cercano di nidificare nei pressi di luoghi in cui vengono riposti zucchero, frutta e dolci vari.

Perché sono dannose per l’uomo

Le formiche fantasma sono, come la maggior parte delle formiche, insetti infestanti. Possono invadere gli ambienti e risultare fastidiose, e possono appropriarsi, anche se molto lentamente, del nostro cibo. Possono entrare in cucina e nei mobili e costringerci a buttare le nostre scorte alimentari.

Questo significa che è sempre necessario evitare l’infestazione usando delle piccole tecniche preventive, che dovrebbero diventare parte dei lavori di casa quotidiani.

Pulire spesso e bene i ripiani, i pavimenti e tutto ciò che contiene cibi dolci, come ad esempio i barattoli del miele e dei biscotti, i vassoi di frutta, il cestino delle merendine, il ripiano dello zucchero e la dispensa, è un buon inizio per evitare di ritrovarsi ovunque questa e le altre specie di formiche.

Per evitare l’infestazione delle formiche fantasma

Controlla tutti i punti più umidi della casa e metti l’isolante dove non c’è e non tenere legna fresca accatastata in casa. Chiudi eventuali crepe e controlla bene i vasi che hai in giardino o sul terrazzo.

Usa dei metodi naturali per prevenire e disinfestare, oppure chiama i tecnici della disinfestazione. Non solo sono in grado di risolvere il problema ma anche di aiutarti a capire come agire per una prevenzione efficace.