Come prevenire un’infestazione da pulci

Le abitazioni soggette alle infestazioni da pulci sono quelle che solitamente ospitano animali domestici. In particolar modo, è la pulce del gatto la più frequente, origine e causa di vere e proprie infestazioni.

Ma come evitare che le pulci invadano casa?

Per prevenire un’infestazione, è sempre consigliabile prendere dei piccoli accorgimenti e delle precauzioni che dovrebbero diventare un’abitudine quotidiana.


L’igiene, prima di tutto!

Lava bene i pavimenti, i cuscini e i tappeti di tutta la casa. Che tu abbia o no un animale domestico, la pulizia è sempre la tecnica più efficace e intelligente e previene di solito dall’invasione di altri agenti patogeni.

Le pulci possono nascondersi nei letti, nelle crepe di muri e pavimenti e tra le cuciture di cuscini e tappeti. Lavare con cura e con costanza questi possibili nidi, è già un passo in più verso la prevenzione.

Alcune sostanza naturali poi, sono dei veri e propri repellenti.

Lavare i pavimenti con l’aceto, ad esempio, è un ottimo sistema per tenere lontane non solo le pulci, ma anche le mosche. E lo stesso vale per il succo di limone che oltre ad essere un disinfettante naturale, ha anche un odore che per alcuni insetti risulta essere molto fastidioso.

Usa spesso l’aspirapolvere sui tappeti. I tessuti sono favorevoli alla deposizione delle uova e pulirli spesso può evitare un’infestazione.

Dove dorme il tuo cane? Il tuo gatto ha una cuccia o è solito dormire ovunque?

I luoghi in cui i nostri animali si riposano sono i più soggetti a invasioni di pulci. Puliscili bene e spesso, usando magari detergenti speciali o le sostanze naturali di cui sopra.


Il freddo uccide le pulci

Oggi le case hanno il vantaggio di essere sempre riscaldate. La temperatura media di un’abitazione si aggira intorno ai 20°, perfetta per dare modo alle pulci (e ad altri insetti) di crescere e di svilupparsi senza problemi.

Di tanto in tanto, nei mesi invernali, è bene aprire le finestre per far entrare un po’ di freddo (magari nelle ore in cui si pulisce). Pur non essendo una soluzione al problema, è sicuramente un deterrente.

 

Usa degli antiparassitari

Se hai un cane o un gatto, fatti consigliare dal tuo veterinario di fiducia un buon trattamento antipulci preventivo. E ricorda che non sempre la presenza di pulci provoca il prurito: se il tuo cane inizia a grattarsi con insistenza allora l’infestazione è già ad uno stadio più avanzato. In questo caso non solo dovrai intervenire sull’animale per evitare dermatiti e allergie, ma anche sull’ intero ambiente, per evitare un’invasione totale.

 
 
CHIAMA SUBITO 800593874
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

800593874