Come eliminare gli acari con una disinfestazione acari

Gli acari della polvere sono l’incubo delle persone allergiche. Si tratta di parassiti dalle dimensioni pressoché microscopiche che vivono nelle nostre case, dove si insediano soprattutto in cuscinimaterassi e tappeti. Le due specie principali sono il Dermatophagoides farinae e il Dermatophagoides pteronyssinus, detti rispettivamente acaro della polvere americano ed europeo.
La convivenza con questi animaletti può risultare molto difficile per le persone allergiche, visto che sono responsabili di allergie respiratorie e dermatiti. Diminuire la loro concentrazione, sia attraverso misure preventive che di contenimento con un intervento di disinfestazione acari, diventa inevitabile per ridurre la gravità dei sintomi allergici.

Descrizione degli acari della polvere

acari della polvere immagini
acari della polvere immagini

E’ assai arduo definire gli artropodi che compongono l’ordine degli acari, giacché sia il loro aspetto sia le loro abitudini sono estremamente varie. Le specie di acari legate alle allergie sono dette “acari della polvere” e scelgono come habitat l’ambiente domestico. In linea generale, le loro dimensioni sono veramente esigue (un quarto di millimetro) e non sono visibili ad occhio nudo. L’addome è largamente unito al cefalotorace e alle parti boccali riunite in una sorta di rostro.

dermatofagoidi sono fotofobici, per questo, quando sono esposti alla luce, cercano freneticamente dei recessi bui. La vita degli individui adulti dura in media dai 2 ai 4 mesi, durante i quali si accoppiano una o due volte, dopodiché la femmina depone 20-50 uova.

Gli acari della polvere infestano quei luoghi della casa dove possono trovare cibo e riparo, come cuscini, materassi e tappeti, dove si nutrono di scaglie di pelle umana, forfora, unghie, peli, ecc. In una giornata, il nostro corpo rilascia detriti sufficienti a nutrire migliaia di questi minuscoli animali.

Vedi anche  Disinfestazione Blatte: come eliminare gli scarafaggi in casa?

Gli acari della polvere secernono le sostanze ad azione allergica attraverso gli enzimi digestivi, le feci e le secrezioni delle ghiandole della muta e di quelle genitali. Un acaro produce 6-40 pallottole di feci al giorno; gran parte delle particelle fecali sono aerosospese e possono essere inalate.

Prevenzione dalle punture di acari

È praticamente impossibile eliminare del tutto gli acari della polvere ma, attraverso alcuni interventi preventivi, è possibile diminuire significativamente la quantità di allergeni presenti nell’ambiente domestico.

La lotta agli acari comincia dal controllo delle condizioni predisponenti allo sviluppo dell’infestante in questione. La formazione degli acari risente di fattori quali la temperatura e l’umidità: la temperatura ottimale per il loro sviluppo si aggira intorno ai 20-25°C, mentre l’umidità deve superare i 60°. Queste condizioni sono garantite dal calore e dal sudore del corpo umano, nonché dalle piogge frequenti e dal riscaldamento. I periodi in cui compaiono maggiormente sono infatti gli inizi della primavera e dell’inverno.

Quindi, per interrompere il ciclo vitale degli acari, è opportuno mantenere l’umidità al di sotto del 50%, aerando di frequente e utilizzando i comuni deumidificatori in inverno e il condizionatore in estate, e mantenere la temperatura entro i 18-20°C soprattutto nelle camere da letto.

Come eliminare gli acari in 8 mosse

Ma il caposaldo della lotta agli acari della polvere è la bonifica ambientale, con particolare attenzione al letto. Si consiglia di:

  1. rimuovere le feci e i residui corporei degli acari con un aspirapolvere a filtraggio HEPA, avendo cura di sostituire spesso i filtri;
  2. eliminare dalla camera da letto tappeti, moquette e tendaggi pesanti;
  3. eliminare i giocattoli di peluche, veri e propri ricettacoli di polvere, oppure lavarli spesso;
  4. rivestire i materassi e i cuscini con federe anti-acaro, impermeabili e traspiranti;
  5. eliminare funghi, muffe, frammenti di insetti in quanto sono fonti di nutrimento per gli acari;
  6. tutti i giorni far prendere aria ed esporre ai raggi del sole materassi, cuscini, coperte e trapunte;
  7. pulire materassi e cuscini in prossimità delle cuciture, dove la quantità di acari è maggiore;
  8. lavare ad alte temperature (60°C) la biancheria da letto (lenzuola, federe, coprimaterassi e coperte) in modo da uccidere tutti gli acari.
Vedi anche  Disinfestazioni Calabroni, come eliminare un nido di calabroni?

Disinfestazione acari

Gli acari della polvere possono essere eliminati anche con gli insetticidi chimici, che non devono però sostituirsi agli interventi di aerazione e pulizia sopraccitati. I formulati sono disponibili sotto forma di spray e possono essere spruzzati periodicamente su materassi, cuscini, materiali di imbottitura, divani, tappeti, trapunte, coperte, moquette e anche sugli interni dell’auto.

Gli spray chimici si dividono in acaricidi (benzoato di benzile, piretroidi), che durano dai 3 ai 6 mesi e sono utili solo se abbinati alle misure preventive di cui sopra, altrimenti gli acari morti continueranno ad alimentare l’allergia, e denaturanti proteici (vedi l’acido tannico) che agiscono invece sulle proteine allergeniche degli animaletti infestanti.

Infine, per verificare l’efficacia della bonifica ambientale, sono disponibili dei pratici kit “fai da te” che misurano la concentrazione di acari o di allergeni nell’ambiente domestico.
Laddove gli accorgimenti preventivi e l’uso di insetticidi si rivelassero inutili, un intervento di disinfestazione acari professionale è l’unica soluzione per ridurre drasticamente il problema.

Dopo aver individuato attentamente il tipo di infestante e l’entità dell’infestazione, i nostri espertiprovvederanno ad applicare i prodotti specifici tramite appositi strumenti che permettono di raggiungere gli angoli più nascosti della casa.

Se vuoi ricevere un preventivo, contatta subito i nostri tecnici.