Zecche in casa: come avviene la Disinfestazione Zecche?

La presenza delle zecche in casa è rischiosa per l’uomo poiché questi insetti possono scatenare pericolose reazioni allergiche o trasmettere malattie gravi.

Basti pensare che la zecca dei boschi (Ixodes Ricinus) trasmette la malattia di Lyme così come la zecca del cane (Rhipi Lephalus Sanguineus) può arrecare la Febbre Bottonosa. Identificata la presenza di zecche in casa, è opportuno correre ai ripari repentinamente, rivolgendosi a ditte specializzate nella disinfestazione zecche. Essi sapranno quali misure adottare, prediligendo solo i trattamenti necessari atti a garantire la salubrità ambientale.

Zecche in casa: conoscerle per attuare le misure di protezione giuste

immagini di zecche
immagini di zecche

Antropodi appartenenti alla famiglia degli Aracnidi, le zecche possono essere dure, ossia provviste di scudo rigido sul dorso o molli, cioè prive di protezione dorsale. Il loro corpo è appiattito, ovale e provvisto di otto zampe. L’apparato boccale è succhiatore ed ematofogo, questo insetto si nutre del sangue dei roditori, delle volpi, degli uccelli, dei cani e solo occasionalmente degli umani. Il periodo in cui è possibile che avvenga un’infestazione da zecche è la bella stagione, quando le bestiole si risvegliano dal letargo.

 

La puntura della zecca non si avverte poiché al momento del morso, la zecca rilascia una sostanza che ha funzione anestetica. Esse si ancorano alla vittima succhiando il sangue per diversi giorni, fino a staccarsi lasciandosi cadere a terra. La prolificazione delle zecche avviene in fasi biologiche che partono dall’uovo, per ottenere la larva, la ninfa e infine l’adulto. Saranno le femmine a succhiare il sangue per portare le uova a maturazione. Il pasto di sangue comporta un’alternanza di fasi tra l’assunzione e il rigurgito; in quest’ultima fase l’insetto caccia via la componente liquida del sangue.

Vedi anche  Disinfestazione Blatte: come eliminare gli scarafaggi in casa?

Ma dove si annidano le zecche? Nei mesi invernali esse si nascondono negli anfratti dei muri, tra i cartoni, nella legna accatastata, nel fogliame secco. Presenti nelle campagne o nei prati, esse colpiscono prevalentemente cani e gatti. Venendo a contatto con il possibile ospite, esse saranno portate in casa, aggrappandosi con delle speciali ventose e minacciando così la salute degli abitanti la casa.

A provocare reazioni allergiche sono i fluidi salivari di questo parassita, oltre alla pericolosità delle infezioni trasmesse tramite sangue infetto. I luoghi dove si annidano le zecche sono i tappeti, i letti, i mobili di casa, la moquette, comunque zone dove vi è calore e umidità. Ecco perché tenere l’abitazione ben pulita ne evita la diffusione.

Disinfestazione zecche

Le zecche sono un problema che si presenta soprattutto d’estate, anche nelle case di villeggiatura al mare o in campagna. In particolare esse si annidano nei campi dove è presente l’erba alta, nei cespugli e nei prati dove vi è il passaggio di pascoli. Queste realtà ambientali sono le più idonee al proliferarsi di colonie di zecche. Quando si ha a che fare con questi spiacevoli parassiti che possono infestare la casa, i luoghi di lavoro o le zone all’aperto adiacenti gli edifici, occorre rivolgersi a specialisti del settore che applicano le misure giuste per sterminarne la presenza.

Un meticoloso controllo delle zone infestate da zecche indirizza i tecnici alla scelta dell’insetticida idoneo. Questi presidi, utilizzati con scrupolosità, non nuociono alla salute degli inquilini, essendo preposti a svolgere un’azione abbattente e salvaguardando l’ambiente. Essi saranno applicati anche nelle crepe dei muri, nelle fessure e nei ricoveri degli animali, sterminandole per far sì che non attecchiscano pericolosamente. Dopo aver bonificato gli spazi, occorreranno ripetuti interventi con cadenza periodica atti a consolidare la disinfestazione. Una buona prevenzione da zecche si avvale di un’accorta ispezione per combattere una possibile re-infestazione.

Vedi anche  Rimedi contro le zanzare: antizanzare fai da te, metodi naturali antizanzara

L’applicazione di speciali collari anti-zecche agli animali che frequentano le abitazioni serve a ottenere una protezione da zecche efficace in un periodo di tempo piuttosto lungo. Una lotta indiretta abbiamo detto che si svolge con l’eliminazione delle condizioni favorevoli al proliferare di questi pericolosi parassiti. Oltre alla pulizia casalinga, occorre ripristinare l’igiene massima nei giardini, falciando l’erba, rivoltando le zolle, bonificando le aree dove vi è un possibile annidamento.