topi in casa - Topi in casa: come eliminare i topi in casa e dal giardino?

Topi in casa: come eliminare i topi in casa e dal giardino?

Topo in casa: come fanno ad entrare?

Rendersi conto che la propria casa è infestata dai topi non è sempre facile. Idem per i topi in giardino. C’è addirittura chi neanche si accorge della presenza in casa o all’esterno di uno o due roditori e vi convive ignaro per giorni, a volte anche mesi.

Nel momento in cui se ne ha la certezza, per via degli escrementi che questo genere di animale è solito lasciare dietro di sé o a causa degli innumerevoli oggetti da essi rosicchiati, non lasciarsi prendere dal panico è praticamente impossibile. Mantenere la calma e ragionare razionalmente è tuttavia indispensabile, visto e considerato che agitarsi e urlare a squarciagola non farebbe altro che indispettire ulteriormente gli sgraditi ospiti, che si limiterebbero a fuggire e a spostarsi in un’altra stanza dell’abitazione.

Innanzitutto, qualora si aggirino indisturbati all’interno, è necessario capire quale via d’accesso abbia consentito loro di entrare in casa. I roditori sono soliti farlo intrufolandosi in crepe e fessure, ragion per cui sigillare i muri esterni è l’unica forma di prevenzione che si può adottare quando si parla di topi

A questo punto non resta che identificare la tipologia di topo che si è intrufolata nella nostra casa: molto probabilmente si tratterà dei cosiddetti topolini domestici, lunghi 10 centimetri al massimo e sostanzialmente innocui, ma non è escluso che possa trattarsi di un topo selvatico o di un toporagno, che hanno caratteristiche ben diverse da quello comunemente noto come topolino di campagna. Identificarlo è pertanto indispensabile prima di procedere ad un trattamento mirato e idoneo.

Vedi anche  Come riconoscere un escremento di topo da un escremento di geco?

Come eliminare i topi da casa?

Liberarsene una volta per tutte è difficile ma non impossibile. Per comprendere quale soluzione faccia al caso proprio bisogna però individuare quella che meglio si adatta alle circostanze. Qualora, ad esempio, capiti spesso di trovarli in casa perché si abita in campagna, prendere un gatto potrebbe essere un’idea da prendere seriamente in considerazione. Agili e scattanti come sono, i felini andranno a caccia da mattina a sera eliminando quanto meno qualche esemplare.

Potrebbe però non essere una soluzione definitiva, perciò si raccomanda di valutarla solo in abbinamento ad altri metodi scaccia-topi. Disseminare del veleno per topi nei punti strategici della casa, posto che si tratta comunque di un rimedio potenzialmente pericoloso se si hanno degli animali domestici, è uno di questi. L’unica accortezza è quella di controllare giornalmente le zone più nascoste della casa, dove i topi che hanno ingerito del veleno potrebbero essersi nascosti per poi morire. L’effetto collaterale, nel caso non lo si faccia, sarebbe ritrovarsi con la casa infestata da un odore sgradevolissimo e difficile da mandar via.

Se l’idea di utilizzare una sostanza chimica velenosa non piace, le trappole per topi costituiscono una valida alternativa. Generalmente per attirarli si utilizza qualcosa che potrebbe risultare appetibile agli occhi dei roditori, in particolar modo il formaggio. L’unica pecca di questa soluzione è che le trappole consentono di acciuffarne solo uno per volta.

Se la casa è infestata potrebbero dunque volerci giorni e giorni per liberarsi di tutti i roditori che si sono intrufolati all’interno. La soluzione più rapida ed efficace per scacciare i topi , inutile girarci attorno, consiste nel contattare una ditta specializzata che proceda ad una derattizzazione accurata e mirata. La spesa sarà elevata ma comunque sostenibile, soprattutto se si considera che quello della disinfestazione è l’unico modo per risolvere concretamente il problema alla radice.

Vedi anche  Ekomille: eliminare topi senza veleno con la derattizzazione ecologica

Topi in giardino: come eliminare i topi dal giardino?

I topi non sono in casa ma in giardino? Niente paura. La prima cosa da fare in questi casi è effettuare una pulizia approfondita dello spazio esterno per evitare che si nascondano sotto le foglie secche, che sono soliti utilizzare come tana. I segni della loro presenza nel verde sono chiari: le piante saranno certamente rosicchiate, nel terreno ci saranno vari buchi e ovunque ci saranno i loro escrementi.

Risulta indispensabile, inoltre, rimuovere i bidoni della raccolta differenziata dal giardino, considerando che nella maggior parte dei casi sono proprio i rifiuti ad attrarre i roditori. Detto ciò è bene precisare che per risolvere il problema vale lo stesso identico discorso già affrontato per la casa: la derattizzazione effettuata da esperti del settore garantisce la risoluzione del problema, ma esistono comunque dei rimedi fai da te per i quali è possibile optare prima di sborsare la cifra richiesta dalla ditta.

Uno di questi è l’apparecchio scaccia-topi elettronico ad ultrasuoni, che pare emetta dei suoni così fastidiosi da mettere immediatamente in fuga i topi che si avvicinano al nostro giardino e, quidi, alla nostra abitazione. Anche piantare della menta piperita potrebbe essere d’aiuto, dal momento che il suo odore risulta particolarmente sgradevole all’olfatto dei roditori.